Capitalismo e Marx

Diagnosi esatte, terapie sballate? Il Times londinese del 4 febbraio, nonostante sia di stampo conservatore, si chiede se l’attuale crisi finanziaria globale confermi le analisi di Karl Marx. Philip Collins, che firma l’articolo, si domanda se l’attuale crisi sia una prova della ciclica e anarchica instabilità del capitale globale, così come sostenuto dal filosofo tedesco. Non a caso con lo scoppiare delle crisi finanziaria è aumentata la richiesta di copie de «Il Capitale», soprattutto nelle librerie tedesche.

Marx sosteneva che i lavoratori vengono sfruttati e che i capitalisti si arricchiscono a loro spese. Che il capitalismo è destinato a fallire, distrutto dal peso delle sue stesse contraddizioni interne. .... continua Socialismo.altervista.org
Pin It button on image hover