Egitto, iniziato il primo processo per i test di verginità

https://vocidalsuq.files.wordpress.com/

Ieri mattina, sotto corte marziale al Cairo è finito (fatto raro!) non un manifestante di piazza Tahrir ma un soldato. Esattamente uno di quelli che presero parte, dieci mesi fa, a quell’osceno atto di tortura e di umiliazione dei test di verginità nei confronti di un gruppo di attiviste arrestate al Cairo, e di cui riferimmo all’epoca in questo blog.

I capi d’accusa contro il soldato, “atti indecenti in pubblico” e “disobbedienza agli ordini” non rendono bene l’idea della gravità dell’accaduto: fanno pensare piuttosto all’azione isolata di un ragazzino eccitatosi di fronte alla scena cui stava assistendo e che non dette retta al comando di allontanarsi dalla stanza in cui un “medico” eseguiva le ispezioni corporali.Il processo iniziato ieri segue di poco più di una settimana un evento ben più importante. Martedì scorso la Corte amministrativa del Cairo ha accolto il ricorso di una delle ragazze sottoposte a forza al test di verginità, Samira Ibrahim, ordinando la fine di queste pratiche all’interno delle prigioni militari.
....


... continua lepersoneeladignita.corriere.it
Pin It button on image hover