Ex hippy e con il cervello in forma "Nessun danno da droghe leggere"

Test cognitivi, di attenzione e di memoria su novemila inglesi che da giovani hanno fatto uso di marijuana, Lsd e funghi allucinogeni dimostrano che l'uso di queste sostanze non lascia tracce. "Ma se si abusa le conseguenze sono inevitabili", spiegano gli esperti

Prima di tutto precisano: "Non vogliamo scagionare l'uso delle droghe leggere". Subito dopo i ricercatori del King's College di Londra ammettono però che i figli dei fiori dediti all'uso occasionale di marijuana, Lsd e funghi allucinogeni sono arrivati alla soglia del mezzo secolo di vita con una memoria in piena forma: paragonabile a quella dei coetanei che dalle droghe leggere si sono sempre tenuti alla larga.
Sotto osservazione sono finiti novemila inglesi di 50 anni, sottoposti a test cognitivi, di attenzione e di memoria, otto anni dopo aver risposto a un questionario sull'uso di droghe leggere. All'epoca il 6 per cento aveva ammesso di aver fumato marijuana nell'ultimo anno, e il 25 per cento di averla provata in precedenza almeno una volta nella vita. ... continua ELENA DUSI




restaurant_468x60.gif



Pin It button on image hover