La leader Cgil: "Tassare le grandi ricchezze e le seconde case, non le prime. Nel governo non solo uomini o milanesi"


A Mario Monti non piace essere tirato per la giacchetta, ma Susanna Camusso ci prova lo stesso. Il segretario della Cgil prova già a dettare l'agenda al nuovo premier ancora alle prese con qualche impasse su formazione della squadra di governo e, soprattutto, programmi. E qui gioca la Camusso: patrimoniale, ora. "Al presidente Monti sottolineeremo che le ricette finora presentate non sono utili e ascolteremo cosa ci dirà - ha spiegato a Palermo la leader del sindacato di sinistra -. L'Italia ha bisogno di un'altra politica economica che si basi sull'equità sociale e bisogna partire dalla redistribuzione fiscale, da una patrimoniale sulle grandi ricchezze"....continua
liberoquotidiano.it
Pin It button on image hover