Migliaia di metri cubi di rifiuti, materiali inquinanti e veleni di ogni tipo. Legambiente si costituirà parte civile nel processo sul naufragio del 13 gennaio


https://encrypted-tbn0.gstatic.com/
Immaginate per un momento la quantità di rifiuti che può produrre in un solo giorno una città di
quattromila persone, o un grosso quartiere di una metropoli. Aggiungete i beni personali di ogni abitante, e le sue provviste alimentari di tre settimane. Sotto la Costa Concordia c’è una città fantasma che ha gettato addosso alle preziose acque dell’isola del Giglio tutto quello che conteneva.
Le operazioni di svuotamento del carburante (2380 tonnellate) sono state rimandate a causa delle condizioni del tempo, e man mano che le ore passano il rischio di inquinamento marino aumenta inevitabilmente.
Le profondità marine nascondono sapientemente ai nostri occhi la gigantesca mole di materiale che da quasi venti giorni soffoca fauna e flora dell’Arcipelago Toscano.  ... continua dirittodicritica.com
Pin It button on image hover