Ora la legge anti corrotti

di Raffaele Cantone, da L'Espresso, 10 febbraio 2012

Sono passati vent'anni esatti da quel 17 febbraio del 1992 quando, con l'arresto in flagranza dell'ingegnere Mario Chiesa, cominciarono le indagini di Tangentopoli. Tante cose sono accadute in Italia in questi anni, ma nessuno si azzarderebbe oggi a dire che la corruzione è stato debellata o quanto meno riportata entro i confini fisiologici tipici delle democrazie occidentali.


Se ci si limitasse alle sole statistiche giudiziarie, il quadro sembrerebbe roseo; si è passati, ad esempio, dalle 1.700 condanne per corruzione del 1996 alle 236 del 2006. Ben diverso, però, è quanto ci dicono gli attendibilissimi dati forniti dagli organismi internazionali. Secondo una rilevazione del 2010 del "Global corruption Barometr" di Transparency international, il 13 per cento dei cittadini ha dichiarato di aver pagato nell'anno precedente tangenti (contro una media europea del 5 per cento) e dati molto simili sono stati forniti dall'Eurobarometro nel 2009. ....
Pin It button on image hover